Skip to content

News

Come migliorare il Dritto a Tennis?

Come migliorare la tua tecnica nel dritto a tennis

Il diritto rappresenta un colpo essenziale per i giocatori di tennis di successo. Spesso è il primo colpo che viene imparato da chi si avvicina a questo sport, poiché risulta essere il più naturale. Saper eseguire correttamente il diritto consente ai giocatori più talentuosi di sviluppare un’arma straordinaria che li aiuta a vincere gli scambi dal fondo campo. Per apprendere i movimenti corretti e evitare gli errori più comuni, ti invito a leggere attentamente questo articolo.

Ci sono diversi elementi che possono contribuire al miglioramento del tuo gioco:

  • Aspetto mentale: L’atteggiamento mentale è di fondamentale importanza, sia durante le partite che durante il processo di apprendimento e perfezionamento del colpo. Mantenere una mentalità positiva, affrontare le sfide con determinazione e gestire la pressione sono tutti elementi cruciali per il successo nel tennis.
  • Aspetto tecnico: Il fondamento per iniziare a impugnare una racchetta e per migliorare le proprie prestazioni è un solido bagaglio tecnico. Anche se hai esperienza nel tennis, non guasta mai prendere delle lezioni per raffinare la tua tecnica e correggere eventuali errori o cattive abitudini acquisite nel corso degli anni.
  • Aspetto tattico: Avere un colpo potente da solo non garantisce la vittoria. È essenziale saper gestire lo spazio del campo, riconoscere i punti di vantaggio e utilizzarli a proprio favore. Avere una strategia di gioco ben definita e adattabile alle diverse situazioni ti aiuterà a ottenere successo nelle partite.

Focalizzati sull’impugnatura corretta

Comprendere come impugnare correttamente la racchetta da tennis è essenziale per un colpo di diritto senza interruzioni. Secondo Sowter, l’impugnatura determina sostanzialmente la velocità e il movimento del colpo. La tua presa influisce sulla potenza con cui colpisci la pallina e sulla direzione del colpo.

Esistono diverse impugnature da provare per il colpo di diritto, ognuna con i suoi vantaggi e svantaggi. Sperimenta diverse impugnature per vedere quale ti piace di più.

Per utilizzare correttamente le diverse impugnature, è importante conoscere le smussature della racchetta da tennis.

Il manico della racchetta da tennis ha otto smussature, chiamate anche tacche. Guarda la parte inferiore del manico della racchetta per individuare il numero della tacca. La tacca uno è quella che si trova all’estremità quando la lama della racchetta è perpendicolare al terreno. Le tacche sono numerate in senso orario per i giocatori destri e in senso antiorario per i giocatori mancini. Pertanto, i giocatori destri ruotano il manico in senso orario con la tacca due rivolta verso l’alto. I giocatori mancini ruotano il manico in senso antiorario per ottenere la tacca due.

Impugnatura Continental
Alcuni la conoscono come “presa a mannaia” perché ricorda l’impugnatura di un’ascia. Per utilizzarla, i giocatori destri posizionano il polpastrello dell’indice sulla seconda tacca, mentre i giocatori mancini la posizionano sull’ottava tacca. Successivamente, stringi l’estremità della racchetta con il palmo della mano e afferra il manico con le dita.

Impugnatura Eastern
L’impugnatura Eastern è più facile da apprendere ed è utile per cambiare rapidamente l’impugnatura, ma produce meno topspin rispetto alle altre impugnature. Per adottare l’impugnatura Eastern, i giocatori destri posizionano il polpastrello dell’indice sulla terza tacca, mentre i giocatori mancini la posizionano sulla settima tacca. Successivamente, stringi l’estremità della racchetta con il palmo e avvolgi le dita intorno al manico.

Impugnatura Semi-Western
L’impugnatura Semi-Western può sembrare inizialmente meno comoda, ma genera un maggiore topspin rispetto alle altre impugnature. Per adottarla, i giocatori destri posizionano il polpastrello dell’indice sulla quarta tacca, mentre i giocatori mancini la posizionano sulla sesta tacca. Successivamente, stringi l’estremità della racchetta con il palmo e avvolgi le dita intorno al manico.

Impugnatura Western
L’impugnatura Western consente di generare un topspin significativo, ma può risultare difficile da apprendere per i principianti. Sia i giocatori destri che i giocatori mancini posizionano il polpastrello dell’indice sulla quinta tacca per adottare l’impugnatura Western. Successivamente, stringi l’estremità della racchetta con il palmo e avvolgi le dita intorno al manico.


Perfeziona la tua posizione per ottenere un colpo migliore
La tua posizione prima di colpire la pallina è fondamentale per ottenere un colpo di diritto potente. La scelta della posizione corretta è essenziale per un corretto trasferimento del peso, un buon bilanciamento e una copertura efficiente del campo.

Nel tennis, ci sono quattro posizioni della linea degli appoggi: neutrale, chiusa, semichiusa e aperta.

La posizione neutrale è
comunemente utilizzata durante il colpo di diritto. Per assumerla, posiziona i piedi in modo perpendicolare alla rete. Questa posizione è ideale per tiri e riprese a breve distanza quando sei vicino alla rete, in quanto ti permette di spostare il piede posteriore in avanti e colpire la pallina in modo efficace.

La posizione chiusa prevede che entrambi i piedi ruotino oltre i 90 gradi rispetto alla rete, con il piede posteriore dietro il piede anteriore rispetto alle anche. Questa posizione richiede una grande rotazione dell’anca per colpire la pallina ed è meno comune durante il colpo di diritto.

La posizione semichiusa è anche poco utilizzata per il colpo di diritto. In questa posizione, posiziona i piedi in diagonale rispetto all’obiettivo. I giocatori destrorsi avranno il piede sinistro avanti, creando un angolo di 45 gradi con la rete in modo che le anche rimangano semiaperte.

La posizione aperta è un’altra posizione comune per il colpo di diritto. In questa posizione, i piedi sono paralleli alla rete e le anche e le punte dei piedi sono rivolti in avanti. Questa posizione è utile per colpire palline veloci, alte e profonde nel campo.

Ricorda di scegliere la posizione adeguata in base alle esigenze del colpo e alle situazioni di gioco. Lavorare sulla posizione dei piedi ti aiuterà a migliorare la precisione e la potenza del tuo colpo di diritto.


Rilassarsi è fondamentale quando si pratica un sport multidimensionale come il tennis
Durante il gioco, è facile diventare tesi e irrigidirsi. “Ci si concentra su tante cose contemporaneamente che si finisce per dimenticare di respirare e si tende ad assumere una postura rigida”. Tuttavia, puoi migliorare il tuo colpo di diritto se riesci a rilassarti durante l’esecuzione. “Il colpo di diritto richiede un movimento fluido, quindi più sei rilassato, migliori saranno i risultati”.

I segnali di un colpo di diritto teso includono il sollevamento delle spalle, il mantenimento dei gomiti troppo vicini al corpo e una ridotta ampiezza nella rotazione all’indietro.

Che tu stia facendo esercizi di allenamento o giocando una partita, cerca di mantenere le spalle basse e distanti dalle orecchie. Si consiglia di fare una breve pausa tra un servizio e l’altro per prendere un respiro profondo, rilassare i polsi e le spalle e ricercare la concentrazione. Questo aiuterà a calmare la mente e a migliorare il tuo colpo di diritto.


Segui la pallina fino alla fine del colpo

Quando esegui un colpo di diritto, è importante impegnarsi ad accompagnare la pallina durante il movimento di follow-through, anziché fermarsi una volta colpita.

Colpire la pallina rappresenta solo il 50% del movimento. Accompagnare la pallina aumenta il topspin e assicura che la palla voli più in alto e più velocemente al di là della rete.

Il follow-through del colpo si completa quando la racchetta supera completamente la spalla.

Assicurati di impegnarti a seguire la pallina fino alla fine del colpo, completando il movimento di accompagnamento. Ciò contribuirà a garantire un colpo più potente, preciso e con una migliore traiettoria oltre la rete.


Le fasi del dritto:

Posiziona la racchetta in modo che la testa sia orientata all’indietro

Prima di effettuare il colpo, assicurati di essere ben preparato. Impugna la racchetta saldamente con la mano dominante, mentre con l’altra mano stringi la parte superiore dell’impugnatura. Ora, quando la pallina sorpassa la rete e si avvicina a te, effettua un ampio movimento di spalle, ruotando la racchetta e portandola dietro il corpo. Mantieni le gambe ben distanziate e leggermente flesse per una migliore stabilità.

Alza la testa della racchetta verso l’indietro
Separando la mano non dominante dal manico, solleva la parte superiore dell’attrezzo fino al livello della tua testa. Assicurati di ruotare completamente la spalla e di mantenere la racchetta a un’altezza adeguata, evitando di sollevarla o abbassarla troppo. Per ottenere un movimento fluido, circolare e costante durante il ritorno del braccio, assicurati di bloccare il polso.

Ricorda che un carico improprio potrebbe portare a più errori durante il colpo di dritto. Evita di prolungare il movimento per cercare di ottenere più potenza sulla palla. È importante imparare a eseguire sempre lo stesso movimento, specialmente quando sei sotto pressione.

Un consiglio da parte dell’esperto:
suggerisce di tenere la racchetta saldamente ma con un po’ di flessibilità nel polso. “Se il polso è rigido, il colpo non sarà centrato sulla zona ideale delle corde e la palla potrebbe rimbalzare in una direzione non desiderata. Tuttavia, se si tiene la racchetta troppo lasca, non si avrà il controllo necessario al momento dell’impatto. Quando la racchetta colpisce la palla, il polso deve ruotare in modo deciso, poiché si trasmette una grande quantità di forza attraverso il polso e il corpo.”


Crea la spinta in avanti
Dopo aver calcolato l’approccio alla palla e aver assunto la posizione corretta, abbassa la racchetta sotto la pallina, piegando il gomito e ruotando l’avambraccio. Incrementa la velocità dell’attrezzo per trasferire l’energia del movimento alla palla al momento dell’impatto.

Mantieni gli occhi fissi sulla palla e cerca di non muovere la testa fino a quando non hai effettuato il colpo, garantendo un movimento fluido.

Un consiglio dall’esperto:
scomponendo il colpo di diritto in quattro parti: “Inizia posizionandoti con la racchetta davanti a te, leggermente piegato le ginocchia e il peso distribuito sulle punte dei piedi. Quando la palla supera la rete, ruota il corpo portando la racchetta dietro di te, quasi perpendicolarmente all’ombelico (movimento di apertura o backswing). Successivamente, spingi la racchetta in avanti (swing) in modo che incontri la palla davanti a te. Continua il movimento della racchetta verso l’alto, facendola superare la tua spalla”.


Supera la pallina con il tuo movimento in modo preciso

Assicurati di colpire la palla quando si trova a una distanza adeguata dal tuo corpo, entro la tua portata. Estendi il braccio verso l’esterno e utilizza il polso per mantenere il piatto corde indietro, garantendo un contatto con la pallina alla massima velocità.

Evita di esagerare la traiettoria ascendente del tuo movimento o rischi di effettuare un colpo di dritto troppo corto, dando all’avversario l’opportunità di contrattaccare.

Completa il movimento con precisione
Dopo l’impatto, continua a estendere il braccio verso l’avanti, facendo scattare il polso verso l’interno e ruotando l’avambraccio verso il basso. Porta la testa della racchetta verso il lato non dominante, concludendo il colpo con un movimento simile a quello di un tergicristallo.

Mantieni la posizione e l’equilibrio. Evita di alzare la testa troppo presto per guardare dove hai colpito il tuo dritto. Farlo comprometterebbe la precisione del tuo colpo.


Mantieni la tecnica di tiro invariata
Evita di rallentare la testa della racchetta durante l’ultima fase del colpo, poiché potresti mandare la pallina fuori dal campo. Allo stesso modo, evita di abbreviare la parte finale del dritto, altrimenti rischierai di colpire la rete.

Esegui il movimento in modo fluido e continuo, passando dal caricamento all’impatto e arrivando alla fase finale. Evita movimenti bruschi o spezzati in qualsiasi parte del tuo colpo di dritto.


Mantieni una postura bassa e evita di muovere la testa
Questo contribuirà a mantenere un movimento costante. Evita di guardare verso l’alto o di alzarti troppo presto. Mantieni la concentrazione e focalizza lo sguardo sulla palla, seguendola dall’istante in cui lascia la racchetta dell’avversario fino al completamento del tuo movimento.

Assicurati di mantenere la testa bassa e di evitare di guardare la traiettoria della palla dopo averla colpita. Esegui sempre il movimento in modo coerente e costante.

 

DOMANDE E RISPOSTE

 

Come si esegue il diritto?
Nel dritto classico, si raggiungono angoli di 90 gradi tra spalla, gomito e polso al momento dell’impatto con la palla. Questa configurazione assicura la massima precisione nell’impatto e ottimizza l’accelerazione del polso, risultando in una velocità di colpo superiore.

Come tirare forte il dritto a tennis?
Per generare energia, è essenziale mantenere un atteggiamento rilassato e sciolto. Esegui un esperimento: stringi il manico della racchetta con tutta la tua forza per 10 secondi, poi rilascia la tensione. Successivamente, getta in aria alcune palline e prova a colpirle con un colpo di dritto. Noterai immediatamente come sia più semplice e meno stancante colpire la pallina adottando una presa leggera sulla racchetta.

Chi ha il miglior dritto nel tennis?
Vari studi indicano che Federer ha raggiunto un livello di efficacia del 99% nel suo dritto, posizionandolo come il colpo più devastante. Questo dato è particolarmente impressionante considerando che, nel periodo analizzato, ha utilizzato il dritto nel 45% degli scambi, riuscendo a vincere un punto ogni sei volte che ha eseguito questo colpo.

Dove colpire la pallina da tennis?
Per prevenire il contatto con la palla troppo vicino o troppo lontano dal corpo, è importante sapere che il punto di impatto ottimale si trova a 40 centimetri davanti al piede che sta in avanti, mantenendo anche una corretta distanza laterale.
 
Come aumentare la potenza dei colpi a tennis?
Per incrementare potenza e velocità nei tuoi colpi, è essenziale applicare i principi fisici: ciò significa elevare la velocità con cui muovi la racchetta verso la pallina. Per raggiungere questo obiettivo, è fondamentale portare la racchetta indietro considerevolmente durante la fase di preparazione.
 
Quale impugnatura per il dritto?
Questa è indubbiamente la presa più appropriata per eseguire un dritto seguendo i fondamenti tecnici. Il posizionamento del palmo della mano lateralmente rispetto al manico della racchetta facilita un allineamento naturale tra l’attrezzo e la pallina.
 

Come deve essere l impugnatura della racchetta?
La dimensione del manico della vostra racchetta dovrebbe permettervi di impugnarla comodamente. Un manico che sia eccessivamente piccolo o grande può, infatti, portare a infortuni al gomito e causare imprecisioni nella realizzazione dei colpi.

Quanto stringere la racchetta da tennis?
È necessario afferrare la racchetta meno stretta per percepire maggior libertà nelle articolazioni del polso e del gomito.

Che impugnatura ha Federer?
Il dritto di Federer rappresenta un apice di eleganza stilistica e precisione nello swing: eseguito in modo classico, con un’impugnatura eastern conforme ai canoni, colpisce la palla in modo prevalentemente piatto, ben davanti al corpo e con un timing impeccabile, fornendo al campione svizzero una fonte costante di punti diretti.

 

CIRCOLO TENNIS NOVENTA DI PIAVE
– Academy Tennis
– Corsi di Tennis
– Lezioni di Tennis
– Campi da Tennis
Campi da Padel
– Blog Tennis
Via Guaiane 37/E
30020 Noventa di Piave (Venezia)
info@tcnoventa.it
+39 0421 307254
+39 334 6768691

Buy Ticket

sign in to post your comment or signup if you dont have any account.

×